colazione - merenda

Fette biscottate orzo e farina integrale

Fette biscottate

E’ pasta madre sia… Oramai faccio solo lievitati e non riesco a smettere 🙂 Tra i miei progetti c’erano anche loro, le fette biscottate e non vedevo l’ora di farle, mi sembrava un progetto un po ambizioso, non credevo che in casa fossero così buone.
La ricetta è Raffaella del blog Profumo di cannella
Non ho apportato alcuna modifica e quindi ve la ricopio integralmente.
Ingredienti
  • 100 gr di farina integrale
  • 300 gr di farina tipo 0 (minimo 11 g di proteine)
  • 100 di lievito madre rinfrescato da almeno 3 ore
  • 40 g di miele di acacia
  • 170 g di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 30 g di olio di semi di mais
  • 9 g di orzo solubile in polvere
Procedimento
  1. sciogliere la pasta madre – insieme al miele nell’acqua a temperatura ambiente
  2. incorporare gradualmente le farine a pioggia
  3. aggiungere infine l’olio ed il sale
  4. amalgamare ed impastare per almeno un quarto d’ora pizzicando verso l’esterno e ripiegando il composto su se stesso.
    ATTENZIONE: il risultato potrebbe essere leggermente appiccicoso a causa del miele. Non demordete!
  5. quando l’impasto comincerà a staccarsi dalla ciotola staccarne circa un terzo
  6. lavorare la porzione di pasta prelevata con l’orzo fin quando questo non risulterà completamente assorbito
  7. coprire entrambi gli impasti e lasciarli lievitare separatamente in luogo riparato per circa un’ora
  8. riprenderli uno per volta, catapultarli su un piano infarinato e procedere alle pieghe: allargare ogni porzione delicatamente con i polpastrelli e piegare il lembo destro verso l’interno e poi il sinistro; roteare l’impasto di 90° sul piano e piegare il nuovo lembo destro e poi il sinistro sempre verso il centro. Capovolgere ogni porzione con le pieghe verso il basso, pirlarla e rimetterla a lievitare per circa 2 ore coperta
  9. infarinare un piano di lavoro e stendere l’impasto chiaro (senza orzo) in un rettangolo spesso circa ½ cm
  10. spostarlo su una teglia e tenerlo da parte
  11. stendere allo stesso modo l’impasto con l’orzo (verrà un rettangolo un pochino più stretto)
  12. sistemare il rettangolo all’orzo su quello chiaro
  13. avvolgere i due rettangoli sovrapposti partendo dal loro lato più lungo in modo da ottenere un grande salsicciotto
  14. dividerlo a metà e riporlo in due contenitori per pan bauletto/plumcake rivestiti con carta forno
  15. coprirli con uno strofinaccio e lasciarli lievitare in luogo riparato fin quando non saranno arrivati circa 1 cm al di sotto del bordo degli stampi (circa 3 ore)
  16. cuocere i due bauletti in forno statico a 200° su livello medio-basso per circa 30/40 minuti monitorando il grado di doratura
  17. sfornarli e lasciarli raffreddare completamente su una gratella
  18. tagliarli a fette regolari, ognuna spessa circa 1 cm
  19. disporre le fette su una leccarda rivestita di carta forno
  20. cuocere a 180° per circa 30 minuti girando ogni fetta e monitorandone la doratura
  21. abbassare la temperatura a 150° e proseguire con lo sportello semi aperto la cottura per circa 30 minuti, sempre girando le fette di tanto in tanto.
    ATTENZIONE! Dovranno essere completamente asciutte per risultare croccanti e conservarsi a lungo!
  22. spegnere il forno e lasciare le fette ancora 15 minuti
  23. farle raffreddare completamente e conservarle in un contenitore a chiusura ermetica

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    tizi
    4 febbraio 2016 at 10:32

    mamma mia, ormai con i lievitati fai magie! queste fette biscottate oltre che buone sono bellissime… e molto sane! complimenti cara, inizierei proprio volentieri la giornata con una colazione così 😉

    • Reply
      unbiscottoperdue
      4 febbraio 2016 at 10:38

      Non credevo di riuscire… sono veramente buone. Del resto cosa c’è di meglio di una classica colazione con latte e fette biscottate 🙂 Grazie Tiziana

  • Reply
    Mimma Morana
    17 febbraio 2016 at 19:12

    deliziose e bellissime da vedere!!! ottima ricetta che proverò prestissimo!!

    • Reply
      unbiscottoperdue
      22 febbraio 2016 at 9:20

      Grazie 🙂

  • Reply
    Raffaella
    15 giugno 2016 at 16:40

    Ma sono bellissime! Grazie grazie per averle provate 🙂 Condividiamo la stessa pazzia, e la stessa dipendenza da tutto ciò che è “fatto in casa”. Ti abbraccio!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.